Alberto Peola Arte Contemporanea

Gioberto Noro

Gioberto Noro nasce dall'unione dei cognomi di Sergio Gioberto e Marilena Noro. Vivono e lavorano a Torino.

Presso la Galleria Alberto Peola

Mostre personali

2016
  • Aperture, Galleria Alberto Peola, Torino, a cura di Valeria Ceregini
2015
  • Transizioni di fase, PAV, Torino, testo di Giulia Mengozzi
2013
  • Elogio della nuvola, Galleria Alberto Peola, Torino
2010
  • Sguardi a Occidente, Galleria Alberto Peola, Torino, a cura di Lea Mattarella
  • Alfonso Artiaco Project Space, Napoli
2003
  • Galleria Wunderkammer, Torino
1994
  • Accademia Carrara - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Bergamo, a cura di Mario Cresci

Mostre collettive

2018
  • Via del Sale, decima edizione, Itinerario d'arte contemporanea, Saliceto (CN), a cura di Silvana Peira, Marco Enrico Giacomelli
  • E il giardino creò l'uomo, Galleria Alberto Peola, Torino
2017
  • Intuition, Palazzo Fortuny, Venezia, a cura di Daniela Ferretti, Axel Vervood
2016
  • ARTE FIERA 40, Mambo, Bologna, a cura di Giorgio Verzotti, Claudio Spadoni
  • 30th Anniversary, Galleria Alfonso Artiaco, Napoli
2015
  • Proportio, Palazzo Fortuny, Venezia, a cura di Daniela Ferretti, Axel Vervoordt
  • EOLIE 1950/2015, MARE MOTUS, Castello di Lipari, Lipari (ME), a cura di Lea Mattarella
2014
  • Scenario di terra, MART, Rovereto
2012
  • Duplice Paesaggio, Museo Tornielli, Ameno (NO), a cura di Giovanna Nicoletti
2011
  • senza rete, Loft Project ETAGI, St Petersburg, a cura di Marisa Vescovo, Alessandro Carrer
  • Personal Geography, PhC Capalbiofotografia, Capalbio (GR), a cura di Marco Delogu
2008
  • Cento anni di creatività in Piemonte, , Novi Ligure (AL), a cura di Marisa Vescovo
2007
  • Sguardo consapevole, Palafuksas, Torino, a cura di Anna d'Agostino
2005
  • Il Filtro dell'immagine, , Varallo Pombia (NO), a cura di Fabrizio Parachini
1997
  • Studi aperti. Docks Notes, , Torino, a cura di Beatrice Merz, Maria Centonze
1995
  • Le voyage, Bibliothèque, Laon, FR
1994
  • OstWest, Leonardo - Zentrum, Köln, a cura di Tina Schelhorn