Alberto Peola Arte Contemporanea

Alberto Peola ha il piacere di presentare la terza mostra personale di Laura Pugno.
La ricerca artistica di Laura Pugno ha per tema la visione come esperienza culturalmente condizionata. L’oggetto concreto della sua ricerca critica è il paesaggio, non tanto in sé, ma perché esso rappresenta l’oggetto su cui la visione tradizionale si è maggiormente esercitata. Un lavoro sulla visione - di critica della visione - trova nel paesaggio un buon terreno per esercitarsi. Alcune fasi precedenti del suo lavoro rappresentavano l’immagine paesaggistica solo attraverso una delle sue caratteristiche (come il colore, o il ‘peso’), ignorando la stessa morfologia. Oppure l’artista lavorava tenendo alle spalle i paesaggi e incidendo i loro riflessi su lastre di plexiglass. La fase successiva delle cancellazioni ha preso di mira il carattere integrato del paesaggio, operando su di esso attraverso abrasioni selettive dirette a ‘liberarne’ delle parti.

Ulteriori informazioni
Durata
21 marzo 2014 - 30 aprile 2014
Orario
Martedì - Sabato (15:00 - 19:00)
Mattino su appuntamento

«Istanbul è una città bellissima come Venezia, San Francisco... Così comincia un intervento di Deyan Sudjic alla conferenza annuale organizzata da Urban Age Programme tenutasi nel 2009 a Istanbul. La sua e le relazioni degli altri studiosi e urbanisti sottolinearono la ricchezza, la complessità, le contraddizioni di una società/città proteiforme caratterizzata da una crescita rapidissima in termini economici e culturali, con un forte incremento della popolazione e dello sviluppo urbanistico. La città ha oggi più di 15 milioni di abitanti e la sua posizione geografica tra Europa e Asia ne fa un importante crocevia culturale e commerciale tra i due continenti».

Ulteriori informazioni
05 dicembre 2013 - 28 febbraio 2013

Con Elogio della nuvola Sergio Gioberto e Marilena Noro continuano l'esplorazione delle opposizioni dialettiche iniziata con Sguardi a Occidente, guidati nella loro nuova ricerca dagli scritti di Hubert Damish L'origine della prospettiva  e Teoria della nuvola.

Ulteriori informazioni
27 settembre 2013 - 30 novembre 2013

Alberto Peola è lieto di presentare le opere di alcuni nostri artisti e artiste che sono o sono stati presenti recentemente in prestigiose manifestazioni, istituzioni culturali, musei italiani e stranieri.

Ulteriori informazioni
21 giugno 2013 - 19 luglio 2013

Alberto Peola ha il piacere di presentare Selections from ex libris, il progetto che Emily Jacir ha realizzato per dOCUMENTA(13), 2012.
ex libris (2010-2012) è il monumento che Emily Jacir ha dedicato ai circa trentamila libri che fino al 1948 erano appartenuti a privati, biblioteche, istituzioni palestinesi. Seimila di questi sono attualmente raccolti nella Jewish National and University Library a Gerusalemme, sotto la denominazione “A.P.” (Abandoned Property). Jacir li ha fotografati con il suo cellulare Nokia N8 nel corso di ripetute visite alla biblioteca. Con un attento esame, selezionandoli e catalogandoli, ha creato un registro di frammenti e tracce di storie individuali.

Ulteriori informazioni
25 marzo 2013 - 31 maggio 2013

  • Bernd - Hilla Becher
  • Elger Esser
  • Andreas Gursky
  • Thomas Ruff
  • Thomas Struth

Alberto Peola espone le opere di Hilla e Bernd Becher, Elger Esser, Andreas Gursky, Candida Höfer, Thomas Ruff e Thomas Struth, artisti della Scuola di fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Düsseldorf, città che tra il 1976 e il 1997 ha rappresentato un luogo di eccellenza della produzione fotografica e un centro di formazione professionale e artistica ad altissimo livello.

Ulteriori informazioni
06 dicembre 2012 - 28 febbraio 2013

Adeela Suleman è nata e vive in Pakistan, uno stato islamico che possiede armi atomiche, in rapida trasformazione economica e politica, soggetto a disastri naturali e afflitto dal riemergere di attacchi terroristici e conflitti socio-religiosi. Con acuta sensibilità Suleman ne coglie le contraddizioni e le ambiguità, e trasforma ansie e paure nell’unicità dell’invenzione artistica.

Ulteriori informazioni
27 settembre 2012 - 29 novembre 2012

a cura di Gigliola Foschi

Prestare attenzione alla vita fragile delle cose, anche le più umili e abbandonate, perché vi è racchiusa la storia di chi le ha vissute, perché anch’esse hanno occhi e voce.  Immettere il sogno nella vita, far nascere la propria ricerca artistica da una tensione utopica capace di ridare voce al passato grazie a un atteggiamento di ascolto ed empatia.

Ulteriori informazioni
10 maggio 2012 - 15 settembre 2012